L'importanza di una corretta gestione e manutenzione preventiva delle apparecchiature elettromedicali

06 Dicembre 2017
L'importanza di una corretta gestione e manutenzione preventiva delle apparecchiature elettromedicali

Non importa che si parli di locali caldaie o di sale operatorie, le ipotesi riguardanti le cause dei tempi di fermo macchina riguardano diversi settori e i dibattiti sulla manutenzione preventiva (PM) sono simili:
"I tempi di fermo saranno ridotti."
"La vita dell'attrezzatura sarà estesa."
"I costi di riparazione diminuiranno".

Benchè gli operatori delle strutture sanitarie siano consapevoli dell'importanza della manutenzione delle apparecchiature, quasi nessuno sa definire con precisione i costi relativi ai tempi di fermo macchina che ne derivano. Una recente pubblicazione ha affrontato proprio questo problema e ha ricavato un modello per stimare i costi dei tempi di inattività dei macchinari.

Se desideri stimare il costo reale dei tempi di fermo per il tuo reparto o team, in seguito presentiamo alcune linee guida a riguardo.

Definire il valore della manutenzione preventiva
Le sale operatorie sono la fonte principale dei ricavi nella maggior parte degli ospedali. Per quanto riguarda l'approvvigionamento di attrezzature mediche, l'Healthcare Purchasing News (HPN) afferma che, a causa dell'aumento delle pressioni economiche e del calo dei rimborsi, le strutture sanitarie devono prendere decisioni difficili in merito alla gestione della manutenzione. Alcune strutture stanno effettuando tagli ai programmi di manutenzione preventiva nel tentativo di ridurre quell'area di spesa a breve termine. Altri invece stanno incrementando gli investimenti attuali in questo settore, riconoscendo che apparecchiature correttamente gestite possono ridurre i costi a lungo termine.

Per definire e analizzare i costi della manutenzione preventiva bisogna considerare i seguenti numeri:

  • Costi di manutenzione effettivi e fissi
  • Costi energetici aggiuntivi dovuti alla riparazione e/o alla manutenzione delle attrezzature
  • Confronto tra la durata dell'attrezzatura con manutenzione preventiva e senza
  • Riparazione/manutenzione correttiva
  • Sostituzione di attrezzature vecchie con modelli nuovi


Sviluppare il modello
Nella tua struttura, quanto reddito genera un minuto di attività chirurgica?
Calcola il costo in relazione all'addebito per stimare la redditività delle sale operatorie nella tua struttura sanitaria; questi sono i margini di contribuzione delle unità chirurgiche, che possono essere divisi in ore o minuti di guadagno generato dalle sale operatorie.
Infine, è possibile sommare i mancati redditi derivanti dai tempi di fermo delle apparecchiature elettromedicali al costo delle stesse e alle spese di manutenzione correnti, per determinare il costo reale dei tempi di fermo.

Questo è un buon metodo per determinare il costo dei tempi di inattività delle proprie sale operatorie e pianificare di conseguenza l'aumento o la riduzione delle spese di manutenzione correlate.

Fonte:
https://blog.cszmedical.com/equipment-downtime-in-the-or-what-is-the-cost

Per maggiori informazioni sui prodotti CSZ in Italia:
http://www.seda-spa.it/gestione-della-temperatura-corporea-1040.htm




Seda, la certezza di prodotti certificati e garantiti

I prodotti che distribuiamo sono tutti conformi alla Direttiva 93/42/EC sui DM ed esaminati dal nostro dipartimento regolatorio.


Certificazioni