Come si può prevenire una sincope?

11 Febbraio 2019
Come si può prevenire una sincope?

Negli ultimi decenni, medici esperti di sincope da tutto il mondo hanno cercato di esplorare i meccanismi degli eventi sincopali per trovare le motivazioni della perdita di coscienza prolungata scatenata da alterazioni circolatorie e respiratorie.
Dal punto di vista della pratica clinica, la diagnosi e la gestione della sincope sono ancora abbastanza impegnative: ad oggi il TILT Test è uno dei metodi più comuni per provocare una sincope in condizioni sicure di laboratorio, con sistemi di monitoraggio non invasivo che misurano continuamente le risposte emodinamiche del paziente, descrivendone i ritmi cardiovascolari e del sistema nervoso autonomo durante la sincope.
Tuttavia, nella letteratura recente il test di inclinazione head-up (TILT Test) è stato considerato una procedura a lungo termine limitata e per rilevare i diversi meccanismi che sono responsabili di un evento sincopale è sempre più insistente il bisogno di nuovi metodi avanzati per l'analisi di una sincope.

Esistono altri metodi che possono prevedere i risultati del TILT Test?

Durante le ricerche è emerso che l'ipersensibilità del seno carotideo (CSH) è stata valutata come predittore di sincope da parte di alcuni medici dell'università medica di San Paolo, in Brasile.
Sulla base di studi che associano la CSH a pazienti con sincope o disfunzioni autonome, il gruppo di studio ha approfondito la sua rilevanza clinica eseguendo il massaggio del seno carotideo (CSM) in pazienti con e senza sincope. I risultati hanno mostrato che le risposte emodinamiche al CSM erano simili per entrambe le tipologie di pazienti e che quindi l'ipersensibilità del seno carotideo non è né una condizione specifica per i pazienti con sincope né un predittore di disturbi autonomici.
Oltre alla valutazione di modelli lineari, come i parametri emodinamici e autonomici, potrebbero essere quindi necessari approcci che descrivano le dinamiche sottostanti delle risposte cardiovascolari alla sincope.

Molti di questi nuovi studi, che puntano a chiarire i complessi meccanismi fisiologici della sincope per poter individuare uno standard di riferimento, sono stati eseguito con il monitor Task Force descritto come parte della procedura diagnostica tipica per la valutazione di sincopi basata sul test di inclinazione Head Up (TILT Test).

Fonte:
https://www.cnsystems.com/news-events/latest-news/item/707-nov-2018-wcc-dubai-syncope-latest-findings

Per maggiori informazioni su Task Force® Monitor:
http://www.seda-spa.it/monitoraggio-non-invasivo-task-force_97.shtml




Seda, la certezza di prodotti certificati e garantiti

I prodotti che distribuiamo sono tutti conformi alla Direttiva 93/42/EC sui DM ed esaminati dal nostro dipartimento regolatorio.


Certificazioni