Comunicare in terapia Intensiva, finalmente ci sono nuove opportunità


28 Febbraio 2023
Comunicare in terapia Intensiva, finalmente ci sono nuove opportunità

La comunicazione con il paziente in ambito sanitario: nuove opportunità per la comunicazione aumentativa e alternativa

‌La pandemia ha costituito per molti aspetti un fattore di svolta e un punto di non ritorno, soprattutto nelle realtà ospedaliere ed, in modo particolare, nelle Terapie Intensive.

La Terapia Intensiva, infatti, si è trovata letteralmente al centro di una “tempesta perfetta” che ne ha esasperato punti di forza e criticità.

Fortunatamente ad oggi, passata la tempesta, si è progressivamente tornati ad una nuova “normalità” in cui si cerca di mettere in pratica quanto di buono si è appreso nel recente drammatico periodo.

Sicuramente negli ospedali si rileva una maggiore attenzione oltre che verso gli aspetti clinici, anche verso quelli relazionali ed esperienziali del paziente.

Per esempio, il rapporto con il familiare che nelle Terapie Intensive è forzatamente mancato in fase pandemica, sta cominciando a ritrovare una sua dimensione. L’assenza di comunicazione, sperimentata durante la fase acuta, ne ha sicuramente evidenziato l’importanza.

Anche l’impossibilità del paziente intubato di comunicare verbalmente i propri bisogni e sentimenti a curanti ed a familiari, è un’altra necessità che abbiamo imparato a conoscere ogni giorno, durante il periodo pandemico.

Una efficace comunicazione fra i sanitari e i pazienti, obiettivo base per un loro coinvolgimento nel processo di cura (Blackstone e Pressman, 2016), è riconosciuta come un diritto del paziente nei sistemi sanitari a livello internazionale.

Proprio affinché questi pazienti si possano riappropriare della relazione con chi li assiste e li ama abbiamo messo le nostre conoscenze e competenze tecnologiche a supporto della comunicazione aumentativa e alternativa (CAA) nei contesti sanitari.

DICo® 1000
è un nuovo dispositivo progettato con lo scopo di aiutare i pazienti “silenziosi” della terapia intensiva a comunicare con il mondo esterno. Un’invenzione brevettata e tutta Italiana, è il primo dispositivo digitale sul mercato per la Comunicazione Aumentativa e Alternativa che riduce la “distanza comunicativa” anche tra il paziente ed i familiari, di facile apprendimento e si adatta alle condizioni del paziente.

Il dispositivo, inoltre facilita il lavoro degli operatori, perché di facile utilizzo ed adattabile al paziente allettato e pratico per la sua robustezza e lavabilità dei materiali concepiti per esercizio in ambiente medicale.

Vuoi approfondire l'argomento e scoprirne di più sul nuovo dispositivo innovativo?

 
Partecipa gratuitamente al nostro live webinar del 3 aprile alle 16:00“L’importanza della comunicazione con il paziente voiceless in terapia intensiva”
 
L’incontro sarà una tavola rotonda per gli operatori del settore: Medici specialisti in Anestesia e Rianimazione, Medici specializzandi, Infermieri con specifica formazione, Fisioterapisti e Personale ausiliario.
 
I posti sono limitati, riserva subito il tuo posto!

Per iscriversi clicca qui

 

 




 
CERCA NEL BLOG

Informazioni

Via Tolstoi, 7
20090 Trezzano s/Naviglio (MI)





(+39) 02 48424.1

(+39) 02 48424.290

sd@seda-spa.it


  Seguici su Facebook


  Seguici su LinkedIn


  Seguici su Instagram

Iscriviti alla Newsletter

Resta aggiornato con gli articoli del nostro blog e con le ultime novità dal nostro catalogo.


Ho letto e accetto
l' informativa sul trattamento
dei dati personali
(PRIVACY POLICY) *



certificazioni DNV IT ISO 9001 ISO 13485

Seda, la certezza di prodotti certificati e garantiti



I prodotti che distribuiamo sono tutti conformi al Regolamento 2017/745 sui DM ed esaminati dal nostro dipartimento regolatorio.


Certificazioni



Siamo distributori esclusivi di attrezzature mediche in Italia per: