Come ridurre il disagio del paziente ricoverato in Terapia Intensiva


13 Marzo 2023
Come ridurre il disagio del paziente ricoverato in Terapia Intensiva

All’Ospedale Fornaroli di Magenta, nel reparto di Terapia Intensiva, è da qualche mese in uso un innovativo dispositivo  per la Comunicazione Alternativa Aumentata (CAA), DICo® 1000.

A qualche mese dalla sua introduzione, nella specifica realtà si cominciano ad apprezzare i risultati di questa innovazione tecnologica del concetto di cura, così come affermano il direttore del reparto, Dott. Capra, ed il suo staff.

La grande sensibilità ed attenzione degli operatori verso i bisogni dei pazienti ricoverati, hanno promosso nel centro l’idea fondamentale che sta alla base della tecnologia DICo® 1000: la riduzione di intensità del disagio del paziente ricoverato come obiettivo primario.

Un recente studio clinico randomizzato mostra i benefici derivanti dall’utilizzo di dispositivi elettronici con finalità terapeutiche complementari in Terapia Intensiva.

Il paziente  che si trova in un letto della Rianimazione, ha grande urgenza di comunicare in modo efficace le sue sensazioni, le paure ed i bisogni a coloro che si prendono cura di lui, in questi momenti particolarmente delicati e complessi per percepire quel conforto umano di cui, molto probabilmente, sente necessità.

I metodi attuali impiegati per tentare di far “parlare” questi “pazienti silenziosi”, si basano su una rudimentale comunicazione tramite gesti quali assenso o dissenso con il capo, su tentativi di lettura del labiale oppure sull’impiego di tabelle evocative classiche per la Comunicazione Aumentativa e Alternativa (CAA), lavagnette con simboli caratteristici, tramite cui il paziente può indicare un’icona per comunicare un bisogno.

Il valore aggiunto di DICo® 1000 in Terapia Intensiva è l’impiego una innovativa tecnologia progettata per semplificare e potenziare la comunicazione dei pazienti, migliorandone il più possibile la qualità di vita in reparto.

Questo tipo di attenzione significa passare “dalla cura al prendersi cura”, orientandosi verso i bisogni dell’“individuo-paziente”.

In primo luogo, per questo, ci si concentra sul potenziamento della rete relazionale tra paziente, staff e familiari, per una cura che includa anche un percorso di recupero sociale del paziente stesso e una migliore qualità di vita fuori e dentro l’ospedale.

 

Vuoi approfondire l'argomento e scoprirne di più sul nuovo dispositivo innovativo?
 
Partecipa gratuitamente al nostro live webinar del 3 aprile alle 16:00“L’importanza della comunicazione con il paziente voiceless in terapia intensiva”
 
L’incontro sarà una tavola rotonda per gli operatori del settore: Medici specialisti in Anestesia e Rianimazione, Medici specializzandi, Infermieri con specifica formazione, Fisioterapisti e Personale ausiliario.
 
I posti sono limitati, riserva subito il tuo posto!
Per iscriversi clicca qui

 




 
CERCA NEL BLOG

Informazioni

Via Tolstoi, 7
20090 Trezzano s/Naviglio (MI)





(+39) 02 48424.1

(+39) 02 48424.290

sd@seda-spa.it


  Seguici su Facebook


  Seguici su LinkedIn


  Seguici su Instagram

Iscriviti alla Newsletter

Resta aggiornato con gli articoli del nostro blog e con le ultime novità dal nostro catalogo.


Ho letto e accetto
l' informativa sul trattamento
dei dati personali
(PRIVACY POLICY) *



certificazioni DNV IT ISO 9001 ISO 13485

Seda, la certezza di prodotti certificati e garantiti



I prodotti che distribuiamo sono tutti conformi al Regolamento 2017/745 sui DM ed esaminati dal nostro dipartimento regolatorio.


Certificazioni



Siamo distributori esclusivi di attrezzature mediche in Italia per: